Sansepolcro, grande successo per l’iniziativa “Una pizzainsieme” dedicata ai nuovi cittadini

L’evento, inserito nel calendario del Festival Teatro e Musica, è stato organizzato dalla Commissione Pari Opportunità in collaborazione con l’Associazione Cultura della Pace

Lunedì 27 agosto presso il Teatro alla Misericordia si è svolto l'evento "Una pizzainsieme", l'apericena organizzato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Sansepolcro in collaborazione con l’Associazione Cultura della Pace. Obiettivo dell'iniziativa, inserita nel calendario degli eventi speciali del Festival Teatro e Musica Estate 2018 di Laboratori Permanenti, l'accoglienza e presentazione della tradizione italiana ai nuovi cittadini di Sansepolcro.

L’incontro ha costituito l'occasione ideale per rafforzare gli intenti e gli obiettivi del protocollo d’intesa siglato lo scorso 13 gennaio a Palazzo delle Laudi con l’estensione dell’accordo alla comunità kosovara e a quella pakistana. Quest’ultima, in particolare, ha saputo catalizzare le attenzioni dei presenti grazie a una dimostrazione di cricket, con l’obiettivo di formare presto un team cittadino di questa particolare disciplina e promuovere un incontro tra le due comunità.

Il protocollo, lo ricordiamo, pone le sue basi su quattro riferimenti fondamentali quali la Costituzione Italiana, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, lo Statuto del Comune di Sansepolcro e la Dichiarazione sui diritti delle persone appartenenti alle minoranze nazionali o etniche, religiose e linguistiche.

Nel corso della serata si è quindi parlato di nuove forme di accoglienza e progetti che coinvolgano anche i giovanissimi come l’installazione di un planetario in forex presso la scuola Collodi dove gli alunni possano di anno in anno apporre le bandiere dei propri paesi di provenienza, iniziativa che ha già ottenuto il benestare dell’assessorato all’Istruzione.

Altra grande protagonista della serata non poteva che essere la pizza, simbolo gastronomico e culturale dell’Italia, “Nata dall’unione di prodotti provenienti da tutto il mondo” come ha rimarcato ilpresidente dell’Associazione Cultura della Pace Leonardo Magnani illustrando le diverse origini dei vari ingredienti, dal Medio Oriente all’America.

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it